Wir freuen uns auf die Wiedereröffnung!
Ab Fr. 29.05 ist der Kaiserpark wieder geöffnet - siehe Öffnungszeiten

Bad Ischl ha una lunga storia, essendo un centro della produzione dell’ "oro bianco" nella regione del Salzkammergut.  

Il nome Ischl risale al 1192 e deriva dalla parola celtica Iscla o Iscula, nome del fiume che costeggia la Villa Imperiale, nome che si trova già in un documento dell’'anno 829.

L´estrazione del sale è stata la centrale attività economica e fonte di guadagno dalla preistoria fino ai giorni nostri.

Per almeno 3.000 anni il sale fu estratto a mano e trasportato con battelli sul fiume Traun e poi attraverso il Lago di Traun nel Danubio.

La città di Bad Ischl è rimane associata alla dinastia imperiale degli Asburgo fin dal 1282. Dopo la sconfitta di Ottocaro II, re di Boemia, nella battaglia a Dürnkrut del 1278, il Re Rodolfo prese sotto la sua amministrazione anche quella regione e nominò il figlio primogenito di nome Albrecht Duca d'Austria e della Stiria.  

Nel 1284 dato il gran interesse personale nella produzione di sale Albrecht fece costruire nel 1284 delle fortificazioni per proteggerla.
La Torre di Rodolfo, chiamata così in onore di suo padre, esiste ancor oggi sopra il paese di Hallstatt.  

Nel 1308 dopo la sua morte - Albrecht fu assassinato da suo nipote Giovanni - la sua vedova, donna energica, si occupò dell´ amministrazione, riorganizzandola a monopolio statale che in quel tempo era “monopolio della corona” e rimase valido ancora nel 20 ° secolo.  Quel bene demaniale “Kammergut” per la produzione di sale divenne un pilastro delle risorse finanziarie degli Asburgo per oltre 600 anni.
Un altro tesoro del sottosuolo che fece la ricchezza di Ischl fu scoperto nel corso del 19 ° secolo: la qualità terapeutica delle sue sorgenti di acque minerali ad alto contenuto di sale. Di conseguenza Ischl si trasformò da piccolo comune a luogo d’incontro dell’alta società e in un centro internazionale di alta diplomazia. Del potere curativo delle sorgenti di Ischl si sapeva già ai tempi dell'Imperatore Massimiliano, ma grazie alle analisi di un giovane medico di nome Götz si conobbero le qualità delle acque termali di Ischl a scopi terapeutici. Nel 1823 il dottor Giuseppe Götz aprì il primo stabilimento termale. Grazie all'autorevole professor Francesco de Paula von Wirer, insegnante alla famosa Scuola Viennese di Medicina, preside all´Università di Vienna e medico personale dell`Imperatore, Ischl divenne un luogo di cura specie per le vie respiratorie, il sistema cardiocircolatorio e l’apparato motorio.

franz_carl_unter_westbalkon_kv.tifIl Cancelliere dello Stato Austriaco, Principe Metternich, uno fra più importanti uomini politici che trascorrevano i periodi estivi a Ischl con le loro famiglie, prese in affitto una villa costruita nel 1834 per il dottor Giuseppe Eltz, avvocato viennese. Da quell´edificio ai piedi della collina denominata Jainzen, in seguito nucleo di Villa Imperiale, si aveva una stupenda veduta sulla città.
Nel 1827 su consiglio del dottor Wirer i genitori del futuro Imperatore Francesco Giuseppe, l´Arciduca Francesco Carlo e la sua consorte Sofia, della famiglia reale bavarese di Wittelsbach, iniziarono a curarsi a Ischl per la mancanza di figli. Il 18 agosto 1830 il futuro Imperatore Francesco Giuseppe nacque nel castello di Schönbrunn a Vienna, il 6 luglio 1831 il futuro Imperatore del Messico Ferdinando Massimiliano, nel 1833 il loro fratello Carlo Luigi e nel 1842 Luigi Vittorio. Una loro sorella, Maria Anna Carolina, nata nel 1835, morì a quattro anni.

die_salzprinzenNell'estate del 1831 l'Arciduca Francesco Carlo e l´Arciduchessa Sofia portarono il figlio Francesco Giuseppe a Ischl per celebrare il suo primo compleanno. Nel 1848, "Anno delle Rivoluzioni", Francesco Giuseppe successe al trono dopo l´abdicazione di Ferdinando, zio di Francesco Giuseppe, rimasto senza figli. Quasi ogni estate l´Imperatore Francesco Giuseppe, governatore di tutte le Province della Corona che formavano la Monarchia Austriaca, ritornò a Bad Ischl nel suo “ paradiso terrestre”.

Nel 1849 Francesco Giuseppe soggiornò per la prima volta come Imperatore a Bad Ischl. Nel 1906 Ischl venne dichiarata da lui Terme di Bad Ischl. Ancor oggi il genetliaco dell'Imperatore viene commemorato a Bad Ischl con una importante cerimonia il 18 agosto.